Raggio di Luce Attiva | 144000raggidiluceattiva

LO SCAPOLARE HA LA SUA RADICE NELLA FEDE

🔶♦️🔷FEDERAZIONE INTERPLANETARIA DI LUCE🔷♦️🔶

SANTA CHIESA CATTOLICA APOSTOLICA UNIVERSALE✝

STELLE SERAFICHE DI SIRIO

NEL GIORNO 16 LUGLIO DEL CALENDARIO CADE IL GIORNO SANTO DEDICATO ALLA RICORRENZA DELLA MADONNA DEL CARMELO

IL GIORNO MARTEDI 16 LUGLIO 2019 ALLE ORE 4:44 MI SVEGLIAVO IMPROVVISAMENTE IN CAMERA MIA NEL CUORE DELLA NOTTE, ERO PROPRIO SVEGLISSIMO E IN QUELLO STESSO MOMENTO SI ACCESE IL COMPUTER. INCURIOSITO MI AVVICINAI ALLO SCHERMO E CON GRANDE STUPORE VEDEVO CHE IL MIO PC ANDAVA DA SOLO E MI INIZIAVA A MOSTRARE COSE CHE NON CONOSCEVO PARLANDOMI TRAMITE LE IMMAGINI E LE INFORMAZIONI CHE SCORREVANO SULLO SCHERMO RIGUARDO ALLA TRADIZIONE DELLO SCAPOLARE DELLA MADONNA DEL CARMELO.

COMPRENDEVO CHE STAVA ACCADENDO QUALCOSA DI STRAORDINARIO. VENIVO VISITATO COME SEMPRE ULTIMAMENTE MI ACCADE DALLO SPIRITO SANTO CHE UNITO ALLA PRESENZA DI MARIA SANTISSIMA E DEGLI ANGELI STELLARI DELLA FEDERAZIONE INTERPLANETARIA DI LUCE MI ISTRUIVANO CONTINUANDO CIÒ CHE MI AVEVANO TRASMESSO TEMPO PRIMA PER MAGGIORARE LA MIA CONOSCENZA CATTOLICA

ANCHE DA QUI SOLO ORA POSSO COMPRENDERE QUALE GRAN SERVIZIO IO SIA STATO CHIAMATO A FARE, UN COMPITO LUNGO E DIFFICILE DI RIPOSIZIONAMENTO APICALE DELLA SANTA CHIESA CATTOLICA APOSTOLICA ROMANA DELLA SUA DOTTRINA DI INSEGNAMENTO, ESSENDO ESSA L’UNICA E DIRETTA RAPPRESENTANTE CELESTE DESIGNATA DA DIO IN TERRA

QUESTO E UN PERCORSO LUNGO INIZIATO MOLTO TEMPO FÀ CON TANTI ALTRI PERSONAGGI DISSEMINATI NEL NOSTRO TRACCIATO STORICO PARTENDO A VOLTE DA PUNTI, ARGOMENTI E COMPRENSIONI, FUORI DALLA SANTA CHIESA E ATTUALMENTE NON AVVALLATI DAL SUO MAGISTERO CHE ORA INIZIANO A TROVARE SPIEGAZIONE CONCLUSIVA DATO L’APPROSSIMARSI DELLA FINE DEL TEMPO COME PREDETTO

LO SCAPOLARE DEL CARMELO

IL “PERDONO DEL CARMINE”

La Santa Chiesa Cattolica concede l’indulgenza plenaria, applicabile per sè o per le anime dei defunti, alle solite condizioni, al fedele che, dal mezzogiorno del 15 alla mezzanotte del 16 luglio, nella solennità della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo, visita una chiesa o un oratorio pubblico dell’Ordine Carmelitano.

CONDIZIONI:

1. Essere battezzato e non scomunicato;
2. Avere l’intenzione di ottenere l’indulgenza;
3. Conversione del cuore ed esclusione di qualsiasi affetto dal peccato, anche veniale;
4. Confessione sacramentale individuale;
5. Partecipare alla S. Messa e Comunione eucaristica;
6. Dal mezzogiorno del 15 a tutto il 16 luglio* visita di una chiesa o di un oratorio carmelitano e, durante la visita, rinnova la professione di fede, mediante la recita del Credo (per riaffermare la propria identità cristiana), recita del Padre nostro (per riaffermare la propria identità di figli di Dio, ricevuta nel battesimo); prega secondo l’intenzione del Papa (Padre nostro, Ave Maria, Gloria al Padre o altra preghiera), per riaffermare la propria appartenenza alla Chiesa, il cui fondamento e centro visibile di unità è il Romano Pontefice.

Con il consenso dell’Ordinario, il giorno della visita, con la recita del Padre nostro e del Credo, può essere trasferito dalla domenica precedente o successiva a questa data (incominciando in ogni caso dal mezzogiorno della vigilia) per facilitarne ai fedeli l’acquisto dell’indulgenza.

TALE INDULGENZA E BENEFICAZIONE NEL POTER ESSERE INSIGNITI DELL’IMPOSIZIONE DELLO SCAPOLARE SACRAMENTALE DEL CARMELO SI ESTENDE ANCHE IN QUESTE DATE CHE TUTTI NOI DOVREMMO CONOSCERE A MEMORIA SIN DALLA TENERA INFANZIA IN CUI CADE LA RADIAZIONE CALENDARIALE DI IMPORTANTI SANTI CARMELITANI, ALCUNI DI LORO HANNO ADDIRITTURA TOCCATO UN GRADO MAGGIORE DI SANTITÀ DIVENTANDO DOTTORI DELLA CHIESA

16 Maggio SAN SIMONE STOCK

16 Luglio MADONNA DEL CARMINE

20 Luglio SANT’ELIA PROFETA

1 Ottobre SANTA TERESA DI GESÙ BAMBINO Doctore Ecclesiae

15 Ottobre SANTA TERESA DAVILA Doctore Ecclesiae

14 Novembre TUTTI I SANTI CARMELITANI

14 Dicembre SAN GIOVANNI DELLA CROCE Doctore Ecclesiae

Dottore della Chiesa è il titolo che le Chiese cristiane attribuiscono a personalità religiose che hanno mostrato, nella loro vita e nelle loro opere, particolari doti di illuminazione della dottrina, sia per fedeltà, sia per divulgazione o per riflessione teologica.

STORIA DELLO SCAPOLARE

Fu appunto Lei, La Madre Santissima del cielo che, verso la metà del XIII secolo, diede a san Simone Stock, priore generale dell’ordine dei Carmelitani, il santo scapolare come pegno del suo amore e della sua protezione per tutti coloro che ne fossero stati rivestiti. Volle pure assicurarlo che “chiunque fosse morto con quell’abito non avrebbe sofferto le fiamme eterne”. E, nel secolo seguente, Ella si degnava di mostrarsi a Giacomo Euze, il futuro Giovanni XXII, per annunciargli la sua prossima elevazione al sommo pontificato e chiedergli di promulgare il privilegio di una pronta liberazione dal purgatorio, che aveva ottenuto dal suo divin Figliolo per i figli del Carmelo: «Io, loro Madre –gli diceva –discenderò a essi per grazia il Sabato seguente alla loro morte, e tutti quelli che troverò nel purgatorio li libererò e li condurrò al monte della vita eterna». L’autorità dei sommi pontefici rese presto tali ricchezze spirituali accessibili a tutti i fedeli con l’istituzione della Confraternita del Santo Scapolare, che fa entrare i suoi membri a partecipare ai meriti e ai privilegi di tutto l’ordine dei Carmelitani. Vi sono senza dubbio pochi buoni cristiani al giorno d’oggi che non siano rivestiti di questo scapolare o che non portino la medaglia detta “del monte Carmelo”, e appunto per questo la festa odierna non è soltanto quella di un’insigne famiglia religiosa, ma anche quella di tutta la Chiesa cattolica, poiché essa è interamente debitrice alla Vergine del Carmelo di innumerevoli benefici e di una continua protezione.

VISITA QUESTO QUI SOTTO

Preghiera per l’Ordine del Carmelo

Mentre dunque noi uniamo la nostra gratitudine alla loro, degnati o Madre della divina grazia, di assolvere verso di essi il debito della nostra gratitudine. Proteggili sempre. Custodiscili nei nostri infelici tempi. Che non solo il vecchio tronco conservi la vita nelle sue profonde radici, ma che anche i suoi venerabili rami salutino senza posa l’accedere di nuove branche che portino come i loro antenati, o Maria, i fiori e i frutti che piacciono a te. Mantieni nel cuore dei figli lo spirito di raccoglimento e di divina contemplazione che fu quello dei loro padri all’ombra della nube; fa’che anche le loro sorelle restino fedeli alle tradizioni di tante nobili anime che le precedettero, sotto tutti i cieli dove lo Spirito le ha moltiplicate per scongiurare l’uragano e attirare le benedizioni che discendono dalla nube misteriosa. Possano gli austeri profumi della sacra montagna continuare a purificare intorno a essa l’aria corrotta da tanti miasmi; possa il Carmelo offrire sempre allo sposo quelle anime virginee, quei cuori così puri, quei fiori così belli di cui Egli si compiace circondarsi nel giardino di Dio.

IN QUESTO GIORNO, IL 16 LUGLIO, NON A CASO, RICORRE ANCHE IL GIORNO DELLA 18°esima APPARIZIONE DELLA MADONNA DI LOURDES A BERNADETTE NEL VENERDÌ 16 Luglio 1858

ELL’ANNO 2020 ABBIAMO FESTEGGIATO LA 162°esima RICORRENZA

Bernadette senti una Misteriosa Chiamate Interiore da Maria Santissima e si diresse verso la grotta ma l’accesso era stato interdetto, la grotta era chiusa da una recinzione, lei Aggirò lo Sbarramento andando dall’altra parte del Fiume di fronte alla Grotta e improvvisamente il Suo Volto Si trasfigurò. Maria Santissima era li per l’ultima volta proprio nella Nicchia di Rochér che si intravedeva sopra la palizzata di chiusura. Bernadette dirà: Mi Sembrava di Essere proprio alla grotta alla Stessa Distanza delle Altre volte vedevo solo Maria Santa mai la avevo vista cosi bella Maria Santissima chinò il capo le sorrise offrendole il suo Ultimo Saluto per l’utima volta e scomparve

WELCOME IN 144000RAGGIDILUCEATTIVA‼️

SIAMO RIEMERSI DALLE PIEGHE DEL TEMPO PER PROIETTARTI NEL FUTURO