AVVERTIMENTI SUL PERICOLO DELLA MASSONERIA

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Schermata-2020-06-30-alle-09.56.40.png

di Matteo Maria Donati

Era l’anno 1563 e nasceva nella provincia basca di Viscaya Mariana Francisca de Jesus Torres y Berriochoa, da Diego Torres e Maria Berriochoa, due ferventi cattolici.

Sin dalla tenera età Mariana prediligeva più pregare inginocchiata davanti al tabernacolo della chiesetta adiacente alla casa dei suoi genitori piuttosto che giocare con i suoi coetanei. Fu benedetta fin da quando aveva nove anni con delle visioni della Vergine Santissima, la quale  le spiegava con chiarezza i dogmi della fede, il significato dei novissimi e dei voti religiosi.

Su chiamata della Santa Vergine si unì ben presto all’ Ordine dell’Immacolata Concezione. In un viaggio in nave  con alcune consorelle in Ecuador, nell’anno 1576, in mezzo al mare si scatenò improvvisamente un uragano violentissimo. Tra le acque del mare agitatissime Mariana vide un serpente gigantesco con sette teste che voleva scagliarsi contro la nave e nel cielo invece una donna d’incomparabile bellezza, coronata di stelle, con un bambino in braccio, brandiva una grande croce d’oro che terminava a forma di lancia. La Signora colpì il serpente con una forza inaudita, riducendolo in pezzi.  Fece anche coniare una medaglia in cui era rappresentata proprio questa visione.

LEGGI QUI L’ARTICOLO COMPLETO

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è b4246265-d08d-4a57-b53c-1fce9de28699.jpg