PARROCO E MASSONE

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Schermata-2020-06-30-alle-09.56.40.png

di Matteo Maria Donati

Un articolo di Corrispondenza Romana del 23 Gennaio 2019 riporta la notizia di un incidente stradale: quello di don Sandro Naiaretti, parroco della chiesa di San Filippo e San Giacomo in Pesariis, Arcidiocesi di Udine. E fin qui niente di strano se non la brutta notizia dell’incidente stradale.

Il contenuto dell’articolo è inquietante per il fatto che don Sandro, oltre ad essere parroco, era anche massone. La notizia è taciuta dai media locali ma la si apprende dalla Gran Loggia Regolare d’Italia, la terza obbedienza massonica, per numero di iscritti, nel nostro Paese, la quale diffonderà ben sette video su don Sandro.

In uno di questi video si vede la bara di don Sandro, sopra la quale sono deposte tre rose rosse. Da questo simbolo si capisce subito che don Sandro non era un massone qualsiasi ma un Venerabile Gran Maestro, probabilmente di una delle logge di Udine appartenenti alla GLRI.

LEGGI QUI L’ARTICOLO COMPLETO

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è b4246265-d08d-4a57-b53c-1fce9de28699.jpg