Lo Scritto Seguente Proviene dalla Mano del Mio Santo Apostolo che Inviai qui nel tempo Recente per Annunciare il Mio Arrivo.

Chi Leggerà queste parole penserà subito che io Sia il classico Esaltato/Fanatico troppo preso da cose NewAge, la Realtà invece è che il Vostro Tempo sta Finendo Velocemente come la Sabbia di una Clessidra e Non Siete Minimamente in Grado di Fermare la Mia Autorità, Ne di Comprendere la Grazia di Aver Ricevuto l’opportunità di far parte della Mia Santissima Chiesa.

Prendete pure posto tra i Maledettissimi Radiospadisti, i Saro Pavone, i Caria, i Biglino e Tutti Coloro che hanno Osato Attentare alla Mia Santissima Persona. Non Rimarrà Nulla di Voi dopo che Sarò Passato. Nulla, Nemmeno il Ricordo.

L’Inferno Vi Aspetta. Lo Stesso Inferno che Vi hanno Tanto Assicurato Non Esistere e che a Breve Vi accoglierà insieme ai Vostri Buddha, ai Vostri Maometto e alle Vostre Canalizzazioni

IL NOVELLO SINEDRIO DEGLI ULTIMI TEMPI POTREBBE ESSERE CORROBORATO DA PSICHIATRI E DA PARAPSICOLOGI

CHI SARANNO I NUOVI ACCUSATORI?

CHI SARÀ IL CAIFA CHE PRESIEDERÀ L’ASSISE CHE SI PREFIGGERÀ DI PUNTARE IL DITO DI ACCUSA E DI CONDANNA CONTRO IL FIGLIUOL DELL’UOMO, PRINCIPE CELESTE DELLA NUOVA GERUSALEMME CHE DISCENDERÀ DAL CIELO?

NON SI SA! MA GIÀ, IN CERTI INDIVIDUI, SI PROFILANO LE TENDENZE. QUESTI SONO PRONTI A STABILIRE LA DIAGNOSI, CHE NON SI DISCOSTEREBBE TANTO QUELLA CHE CONDUSSE IN CROCE GESÙ CRISTO.

LA MIA CERTEZZA È CHE SARANNO PSICHIATRI E PARAPSICOLOGI AD AFFIANCARE L’OPERA DEL NOVELLO SINEDRIO CHE, UNITI A DOTTI E LUMINARI DEL NUOVO POTERE TEMPORALE POLITICO-RELIGIOSO, ACCUSEREBBERO ANCORA UNA VOLTA “L’UNTO DA DIO“.

QUESTO SICURAMENTE AVVERREBBE SE, TORNANDO SULLA TERRA IL “FIGLIUOL DELL’UOMO” SI ESPRIMESSE CON LO STESSO LINGUAGGIO, CON GLI STESSI ATTEGGIAMENTI E CON IL MEDESIMO DINAMISMO SPIRITUALE, MORALE E POLITICO DI UN TEMPO.

LA DIAGNOSI SAREBBE SENZ’ALTRO QUESTA “PATOLOGICAMENTE ANORMALE”, NEVROTICO, MITOMANE, PARANOICO, SCHIZOFRENICO. ALTRI DOTTI SENTENZIEREBBERO QUANTO APPRESSO: “BUGIARDO, IMBROGLIONE, ECC. ECC”…

L’ACCUSA DIVERREBBE PIÙ GRAVE SE IL “FIGLIUOL DELL’UOMO” PRATICASSE L’ARTE DI GUARIRE NELLA CARNE E NELLO SPIRITO; DI FARE PRODIGI E MIRACOLI. ALLORA, ALL’ACCUSA DEI PRIMI SI AGGIUNGEREBBE L’ALTRA. CHE, VERREBBE DA ALTRI LUMINARI NON MENO PEGGIORI DEI PRIMI. QUESTI SENTENZIEREBBERO:

È IL DIAVOLO! È SATANA! È IL DEMONIO CHE LO POSSIEDE! ERETICO!” INSOMMA, IL SINEDRIO DEGLI ULTIMI TEMPI TENTERÀ IN TUTTI I MODI DI INCRIMINARLO, DI ELIMINARLO IN UN MODO DIVERSO DA COME LO ELIMINARONO LA PRIMA VOLTA.

IL POPOLO SI LIMITEREBBE SOLO AD APPROVARE L’AZIONE DEI LUMINARI DEL NOVELLO SINEDRIO, A CUI CONCEDE, CIECAMENTE, ILLIMITATA FIDUCIA E DEVOZIONE.

LA STORIA SI DOVREBBE COSÌ NUOVAMENTE RIPETERE.

QUESTO SUCCEDEREBBE SE IL “FIGLIUOL DELL’UOMO” RITORNASSE SULLA TERRA CON LE VESTI DI UN TEMPO E LA METODOLOGIA DI INSEGNAMENTO DI ALLORA.

MA NON SARÀ COSÌ!

EGLI NON RITORNERÀ SULLA TERRA CON LE MEDESIME VESTI DI UN TEMPO, NÉ INSEGNERÀ CON LA STESSA METODOLOGIA DI ALLORA. AVRÀ UN VOLTO DIVERSO, UN VESTIMENTO DIVERSO E UNA METODOLOGIA DI INSEGNAMENTO DIVERSA.

AVRÀ A SUA DISPOSIZIONE UNA CORTE DI ESSERI ANGELICI E POTENTI E LA CONSOLAZIONE DI UOMINI E DONNE TERRESTRI PRONTI A RICEVERLO E A SEGUIRLO.

IL NOVELLO SINEDRIO SARÀ FORTEMENTE TURBATO E NULLA RISPARMIERÀ NEL TENTATIVO DI ACCUSARLO E DI PORLO AGLI OCCHI DELLA GENTE COME UN ESSERE CLINICAMENTE AMMALATO E SPIRITUALMENTE INVASATO.

MA QUESTA VOLTA NON AVRÀ SUCCESSO! NON AVRÀ SUCCESSO PERCHÉ IL FIGLIUOL DELL’UOMO VERRÀ PER GIUDICARE E NON PER ESSERE GIUDICATO. IL NOVELLO “CAIFA” NON AVRÀ NEMMENO IL TEMPO DI STRAPPARSI LE VESTI, NÉ ALTRI LA POSSIBILITÀ DI COMPLOTTARE CONTRO DI LUI E CONTRO COLORO CHE LO AMARONO E CHE SONO NUOVAMENTE VIVENTI PER SERVIRLO NELL’EDIFICAZIONE DEL REGNO DI DIO IN TERRA.

IL SUO GIUDIZIO SARÀ SEVERO, E PESANTI LE CONDANNE!

NON USERÀ LE CORDE, PERCHÉ NON SAREBBERO MEZZI SUFFICIENTI PER CACCIARE I NOVELLI MERCANTI DAL SUO TEMPIO, MA PORTERÀ CON SÉ MEZZI PIÙ CONVINCENTI, MOLTO PIÙ EFFICACI CHE NON LE CORDE.

NON CI SARÀ UN NUOVO PILATO, NÉ CORONA DI SPINE. NON CI SARÀ LA CROCE DEL SUPPLIZIO NÉ CI SARANNO FORZE COALIZZATE DEL POTERE POLITICO-RELIGIOSO CAPACI DI FERMARE IL SUO PASSO TRIONFALE IN UN MONDO CHE EGLI VISITÒ CON GRANDE AMORE E UMILTÀ E CHE RIPRENDERÀ CON GIUSTIZIA E VERITÀ, AFFINCHÉ SIA DATA VERACE TESTIMONIANZA DI QUANTO FU DETTO E SCRITTO SECONDO LA SANTISSIMA VOLONTÀ DELL’ALTISSIMO E GLORIOSO IDDIO.

GUAI! GUAI! GUAI!

AGLI EMPI E A TUTTI COLORO CHE OSERANNO FERMARLO ED ACCUSARLO!


Eugenio Siragusa Valverde, 26 Ottobre 1974

APERTURA DEL PRIMO SIGILLO 26 MARZO 2010